Cartelle Stampa: Veicolo commerciale spazioso con dimensioni compatte e tecnologie all’avanguardia

download-pdf
download-image
download-all
Lun, 27/08/1984 - 15:15


  • In forma smagliante: quinta generazione di Combo progettata per la massima efficienza
  • Campione di carichi: spazio a sufficienza per due europallet, fino a 4,4 m3 di volume di carico e 1‘000 kg di carico utile
  • Massima versatilità: disponibile a passo corto e lungo, doppia cabina e con tetto apribile
  • Innovazioni di alta gamma: telecamera Surround Rear Vision[1] e numerosi sistemi di assistenza alla guida
  • Perfetta connettività: infotainment di nuova generazione con touchscreen a colori da otto pollici
  • Comfort degno di un’autovettura: unico nel segmento con volante riscaldabile; sedili anteriori riscaldabili e climatizzatore automatico bi-zona
  • Disponibile a breve: anteprima mondiale e avvio degli ordini a settembre

 

Schlieren.  Opel presenterà a breve la quinta generazione del veicolo commerciale leggero, compatto e multifunzionale: il nuovo Opel Combo è stato progettato come veicolo commerciale estremamente efficiente per il commercio e l’artigianato, secondo gli standard di un’autovettura. Con lo scopo di raggiungere i costi di gestione più bassi del segmento, il nuovo Opel Combo dispone di un’architettura completamente rinnovata, un involucro ben congegnato ed esclusive tecnologie. Il nuovo arrivato fa un grande passo in avanti e il 19 settembre 2018 festeggia la sua anteprima mondiale all’IAA Veicoli commerciali di Hannover.

Il nuovo Opel Combo sarà disponibile in diverse varianti, tra cui una a passo corto da 4,40 metri e una a passo lungo da 4,75 metri, nonché in versione doppia cabina spaziosa con cinque posti a sedere. Il nuovo veicolo commerciale Opel compatto, con un volume di carico massimo di 4,4 metri cubi, offre più spazio in confronto alla maggior parte dei suoi concorrenti nel segmento. Inoltre permette di caricare fino a 1‘000 chilogrammi, tra cui anche attrezzi e materiali da lavoro grazie alla lunghezza di carico massima di 3‘440 millimetri. La superficie di carico ben congegnata tra i passaruota è abbastanza larga da poter ospitare due europallet. E grazie al tetto apribile opzionale è anche possibile trasportare oggetti lunghi come travi di legno in posizione trasversale. Come se non bastasse, la nuova generazione Combo offre una caratteristica unica nel segmento: premendo un tasto, un indicatore di sovraccarico[1] sensorizzato indica al conducente se il veicolo è sovraccarico.

A questo si aggiungono ulteriori tecnologie innovative e fino a 19 sistemi di assistenza alla guida che facilitano la guida, le manovre e il trasporto di passeggeri e oggetti, aumentando anche sicurezza e comfort. La telecamera Surround Rear Vision[1] disponibile come optional migliora sensibilmente la visibilità posteriore dal furgone o dal veicolo a pieno carico. Una seconda telecamera nello specchietto del passeggero anteriore permette al conducente di non temere gli angoli ciechi su questo lato. Inoltre, il Combo può essere anche equipaggiato con una nuova protezione delle fiancate[2] sensorizzata che protegge da fastidiosi e costosi graffi o urti. I professionisti che richiedono un veicolo con le migliori capacità di trazione su fango, sabbia o neve possono equipaggiare il loro Combo a trazione anteriore con il sistema di trazione adattivo IntelliGrip nonché con lo speciale setup “Cantieri” che comprende 30 millimetri in più di altezza libera dal suolo, stabilizzatori per l’asse anteriore, ruote più grandi e ammortizzatori variabili nella parte posteriore. Per scegliere sempre il tragitto più breve e diretto per giungere a destinazione, sono disponibili come optional i sistemi di infotainment con navigazione estremamente moderni e compatibili con Apple CarPlay e Android Auto.

“Il nuovo Opel Combo è il collega di lavoro ideale: offre tecnologie all’avanguardia tipicamente impiegate solo nel segmento delle autovetture. Pertanto in tema di assistenza alla guida, sicurezza e comfort può definirsi un veicolo commerciale con gli standard di un’autovettura. Ma anche le tipiche qualità da veicolo commerciale raggiungono livelli esemplari: con il suo straordinario volume di carico e l’elevato carico utile può svolgere qualsiasi compito in maniera impeccabile” ha dichiarato Tobias Stöver, Senior Manager Light Commercial Vehicles.

Campione in capacità di carico: il Combo come veicolo commerciale multifunzionale

Giunto ormai alla sua quinta generazione, Opel Combo è dal 1987 sinonimo di veicolo commerciale compatto e multifunzionale per il commercio e l’artigianato. La prima generazione si basava su una Opel Kadett e le due seguenti sulla Opel Corsa. La quarta versione è nata da una joint-venture con Fiat. L’attuale quinta generazione è stata sviluppata su un’architettura completamente rinnovata all’interno del Gruppo PSA, leader europeo nel settore dei veicoli commerciali. Perciò il nuovo Combo arriva sul mercato progettato su misura per il proprio segmento.

  • La versione corta, da 4,40 metri, presenta un passo di 2‘785 millimetri e un volume di carico da 3,3 a 3,8 metri cubi, e permette di caricare fino a 1‘000 chilogrammi (conducente escluso), tra cui anche oggetti lunghi fino a 3‘090 millimetri. Per chi ha bisogno di trasportare attrezzi ancora più lunghi, il Combo può essere ordinato su richiesta in combinazione con due portelloni posteriori anche con pratico tetto apribile.
  • La variante XL da 4,75 metri di lunghezza con un passo di 2‘975 millimetri e un volume di carico fino a 4,4 metri cubi può trasportare anche attrezzature da lavoro lunghe fino a 3‘440 millimetri.

 

Un grande vantaggio è rappresentato dalla possibilità di caricare gli oggetti ingombranti in maniera semplice dai portelloni posteriori grazie alla bassa soglia di carico di appena 580 millimetri. Lo spazio tra i passaruota è talmente ampio da poter riporre nel Combo due europallet direttamente dal carrello elevatore, persino nella variante a passo corto. Anche la sicurezza non viene tralasciata: sono disponibili in totale sei anelli di fissaggio sul pavimento e opzionalmente altri quattro all’altezza media delle pareti laterali per mantenere tutto al proprio posto nel vano posteriore.

Una novità Opel è l’indicazione di sovraccarico[1]. Questo importante sistema di sicurezza misura il carico sugli assi tramite sensori e, se il peso supera l’80 percento del carico utile consentito, si illumina un segnale LED bianco; se invece il peso supera il limite consentito, compare un segnale di colore arancione con punto esclamativo.

Se si desidera ospitare a bordo più colleghi, il nuovo Combo offre la soluzione adatta con la doppia cabina. Questa versione ospita comodamente fino a cinque persone, conducente compreso, mentre gli attrezzi da lavoro sono riposti in sicurezza dietro la paratia. Per il massimo della flessibilità è possibile ripiegare il divanetto posteriore risparmiando spazio e spostare la paratia dietro i sedili di conducente e passeggero anteriore. Lo sportello nella paratia, poi, permette il trasporto di oggetti particolarmente lunghi.

Guidare rilassati: tecnologie all’avanguardia e comfort al pari di un’autovettura

Mentre nel vano posteriore il nuovo Combo si rivela un veicolo commerciale a tutti gli effetti, a conducente e passeggeri offre tecnologie all’avanguardia, uniche nel segmento. A ciò si aggiungono i livelli di comfort al pari di un’autovettura che il Combo eredita direttamente dal fratello Opel Combo Life.

Innovativi sistemi di assistenza alla guida come la telecamera Surround Rear Vision1 opzionale assicurano un’ottima visibilità rendendo la guida più rilassata – soprattutto quando il veicolo è carico fino al tetto e l’unico supporto alla visibilità posteriore è costituito dai retrovisori esterni. La telecamera infatti, oltre a visualizzare come di consueto la parte retrostante il veicolo su un display a colori da 5" una volta inserita la retromarcia, anche durante la marcia in avanti visualizza l’area da quattro a oltre 30 metri di distanza dietro il veicolo. La seconda telecamera collegata1 nello specchietto lato passeggero migliora ulteriormente la visuale attorno al veicolo. Azionando l’indicatore direzionale per la svolta a destra, la telecamera si attiva e nel monitor viene mostrata l’area dietro al lato del passeggero. Un enorme vantaggio per la sicurezza anche per gli altri utenti della strada, poiché in questo modo l’angolo cieco non è più un problema per il conducente di Combo.

A questo si aggiungono altri sistemi di assistenza alla guida avanzati, già noti dalla versione per trasporto passeggeri Combo Life. L’offerta esclusiva sul mercato comprende:

  • Avviso di collisione frontale con frenata di emergenza automatica e riconoscimento dei pedoni[3]
  • Assistente al mantenimento della corsia
  • Controllo di partenza in salita
  • Regolatore e limitatore di velocità intelligente
  • Rilevatore di stanchezza
  • Sistema di riconoscimento dei segnali stradali

 

Per il miglior intrattenimento a bordo è disponibile la nuova generazione di sistemi infotainment. I sistemi Multimedia Radio e Multimedia Navi Pro compatibili con Apple CarPlay e Android Auto si possono controllare in maniera comoda e intuitiva tramite il touchscreen a colori da 8 pollici ben leggibile e facilmente raggiungibile. La navigazione integrata del sistema all’avanguardia con mappe stradali per l’Europa e rappresentazione in 3D mostra anche gli avvisi TMC (Traffic Messaging Channel) e assicura al cliente sempre la scelta del percorso ottimale: un fattore economico da non trascurare. E se il viaggio dovesse durare più del dovuto, i sedili anteriori e il volante riscaldabili, unici nel segmento e tipici di Opel, aumentano il comfort. Nelle giornate più calde il climatizzatore automatico bi-zona opzionale assicura temperature piacevoli nell’abitacolo.

Come l’Opel Combo Life, anche il Combo in versione commerciale dispone di una gamma di motori agili ed efficienti, abbinati a trasmissioni moderne. La capacità di carico di prima classe, il comfort al pari di un’autovettura e l’intrattenimento a bordo rendono il nuovo Opel Combo il veicolo commerciale ideale e universale per l’attività lavorativa quotidiana.

 

 

[1]Disponibile presumibilmente dal 2019.

[2] Attivo sotto i 10 km/h.

[3] Il sistema è attivo tra 5 e 85 km/h. Per ridurre la velocità di collisione in caso di incidente, il sistema frena il veicolo fra 0 e 30 km/h con una forza di frenata fino a 0,9 g. Fra 30 e 85 km/h, il sistema riduce la velocità di collisione di massimo 22 km/h. Oltre questa soglia, il conducente deve frenare autonomamente per diminuire ulteriormente la velocità.       

  • Contact :
  • Lukas  Hasselberg
    Lukas Hasselberg
    PR Manager AO Automobile Schweiz AG
    Tel : +41 44 746 21 61
    Mobile : +41 79 322 09 74
    lukas.hasselberg@opel.ch
Scroll